Passeggiata voltiana 5 marzo

logo-volta-2-Neg-2500pxl

 

AVVISO IMPORTANTE
A causa del maltempo previsto da venerdì fino a domenica, la passeggiata del 5 marzo “Sulle orme di Volta” è rinviata a sabato 11 marzo, stessi orari (ritrovo alle 14.30 in piazzale don Serafino Pozzetti a Camnago Volta, rientro allo stesso punto intorno alle 18).
Le prenotazioni effettuate per la passeggiata prevista originariamente per domenica 5, saranno valide anche per quella di sabato 11.
Qualora sabato 11 foste impossibilitati a partecipare, vi preghiamo di avvisarci in modo da permettere alle persone in lista di attesa di potersi iscrivere.
Ringraziamo per la collaborazione.

Tutto esaurito per la prima delle sei passeggiate creative “Sulle orme di Volta” promosse dalla Fondazione Alessandro Volta nel 190° della scomparsa dell’inventore della pila.

In appena quattro giorni dall’apertura delle iscrizioni sono stati prenotati tutti i posti disponibili per l’itinerario in programma domenica 5 marzo a Camnago Volta e chi ha fatto, o farà, domanda successivamente è stato, o sarà, messo in lista d’attesa, nel caso vi fossero delle rinunce.

Una conferma del successo di queste iniziative finalizzate ad esplorare le connessioni tra i paesaggi naturali e l’insegno umano, per (ri)scoprire la bellezza che sta intorno a noi.

Per chi si è prenotato, il ritrovo il 5 marzo sarà alle 14.30 in piazzetta Serafino Pozzetti, all’inizio della Passeggiata voltiana (ex linea del tram), che verrà percorsa fino a Solzago accompagnati dai volontari dell’associazione La Città Possibile, da lì si scende dalla stradina in acciottolato che conduce alla chiesetta di San Francesco in Ravanera, oggetto di una visita guidata a cura di Franca Ronchetti, quindi si passerà dalla villa di Volta, per poi visitare l’ultimo dei nove mulini rimasti nella zona, illustrato dal proprietario Giuseppe Muscionico, e infine la tomba dello scienziato, con guida d’eccezione l’ex ingegnere capo del Comune Clemente Tajana. Conduce Pietro Berra, giornalista e scrittore che ha ideato la serie di passeggiate creative, e accompagna l’intero percorso con il suo organetto il musicista Andrea Pizzamiglio.