Notte dei Ricercatori 2018

Notte dei Ricercatori 2018

La Notte dei Ricercatori è un’iniziativa europea che si tiene l’ultimo venerdì di settembre in più di 300 città europee per far conoscere la ricerca e i ricercatori al grande pubblico in maniera divertente e coinvolgente. Ogni anno il numero di partner partecipanti all’evento è aumentato trasformando la Notte dei Ricercatori in una grande festa delle tre città che dura diverse giornate , con laboratori, conferenze e visite organizzate nelle sedi dell’Ateneo, nelle scuole e nei musei e con un grande evento in piazza a conclusione del percorso.

A Como la manifestazione durerà dal 24 al 28 settembre e coinvolgerà una decina di diverse location, con laboratori interattivi, conferenze, visite guidate, seminari, spettacoli aperti alle scuole di ogni ordine e grado e a tutta la cittadinanza.
Se siete curiosi, volete trasformarvi in ricercatori per un giorno, avete un sacco di domande che vorreste fare a un esperto, questo è l’evento che fa per voi!
Venerdì 28 settembre gran finale in piazza Duomo e sotto i portici del Broletto con l’evento Esploriamo la ricerca…in piazza.

Grazie ad ASF Autolinee, le scolaresche e i gruppi che parteciperanno alle attività della Notte dei Ricercatori potranno usufruire gratuitamente degli autobus di linea.

Per il programma completo dell’iniziativa clicca qui: http://scuoladicomo.it/wp-content/uploads/2018/09/programmaNotte_2018_DEFINITIVO-compressed.pdf

pag1_sito

Sistemi complessi e musica

Sistemi complessi e musica

Sistemi complessi e musica sul lago di Como

MUSICO-TERAPIA: NATURALE E ARTIFICIALE

20 settembre, ore 18.30

Yacht Club Como, Como

Ingresso libero, fino ad esaurimento posti

 

Musica e scienza, nella ricerca italiana e giapponese, si incontrano a Como giovedì 20 settembre. Alle 18.30 presso lo Yacht Club di Como (viale Puecher 8) si terrà l’incontro aperto al pubblico “Sistemi complessi e musica sul Lago di Como. Musico-terapia: naturale e artificiale” durante il quale si parlerà dell’uso di automi cellulari e di voci naturali in musicoterapia all’interno di una società che invecchia.

L’incontro è organizzato da Fondazione Alessandro Volta nell’ambito del ciclo di conferenze “La Fondazione Volta incontra”, in collaborazione con Comune di Como e Yacht Club Como.

Per definizione la musicoterapia è “una modalità di approccio alla persona che utilizza la musica o il suono come strumento di comunicazione non-verbale, per intervenire a livello educativo, riabilitativo o terapeutico, in una varietà di condizioni patologiche e para-fisiologiche.”

La serata permetterà di approfondire questa generale definizione con uno sguardo verso la ricerca e le sue applicazioni. La Scienza dei Sistemi Dinamici Complessi, attraverso i suoi strumenti computazionali d’avanguardia (Automi Cellulari), incontrerà l’esperienza musicale, confrontandosi anche con la voce umana naturale, per creare nuovi fronti d’interazione con i bisogni sociali crescenti e per esplorare nuove forme di musicoterapia a supporto delle malattie neurovegetative, grande afflizione crescente di una società che invecchia (Ageing Society).

Nel contesto planetario dell’Ageing Society, l’Italia è seconda solo al Giappone: saranno proprio questi due Paesi che, durante la serata, confronteranno le loro esperienze di ricerca con performances ed esibizioni.

Delle opportunità offerte in questo ambito dalla scienza e dalla tecnologia ne parlerà Tomoo Matsuda (Research Director and Chief Producer of Platinum Society Center, Mitsubishi Research Institute, Tokyo), mentre Alfredo Raglio (Istituti Clinici Scientifici Maugeri IRCCS, Pavia and Department of Public Health, Experimental and Forensic Medicine, Università di Pavia) e Luca Manzoni (Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione, Università di Milano-Bicocca) discuteranno delle ricerche avanzate per l’utilizzo di sistemi dinamici discreti per la produzione di sonorità terapeutiche, con esempi reali e filmati.

Il mezzosoprano Yuri Shingu, che collabora su questi temi con RCAST, l’Università di Tokyo, porterà le sue esperienze canore maturate nello studio della voce d’opera a supporto della musicoterapia, con un repertorio giapponese e italiano. Sarà accompagnata dal soprano Rena Igarashii e dal pianista Sugiko Chinen. La commistione tra scienza e musica proseguirà poi con una selezione di canzoni giapponesi e italiane interpretate da Katsuhiro Nisninari (Research Center for Advanced Science and Technology, Università di Tokyo e tenore) e da Yuri Shingu, accompagnati da Sugiko Chinen.

 

L’evento si svolge a margine della tredicesima conferenza e scuola internazionale “Cellular Automata for Research and Industry” promossa dalla Lake Como School of Advanced Studies, che si terrà dal 17 al 21 settembre a Villa del Grumello a Como.

 

Ingresso gratuito, fino ad esaurimento posti.

 

PROGRAMMA

18:30 – 18:35 Saluti d’apertura

Stefania Bandini

Università di Milano-Bicocca e RCAST-The University of Tokyo

18:35-18:50 La complessità di una società che invecchia: problemi e nuove opportunità

Tomoo Matsuda

Research Director and Chief Producer of Platinum Society Center, Mitsubishi Research Institute (Tokyo)

18:50 – 19:30 Automi Cellulari e voci naturali per la musicoterapia

Alfredo Raglio

Istituti Clinici Scientifici Maugeri IRCCS, Pavia and Department of Public Health, Experimental and Forensic Medicine, Università di Pavia

Luca Manzoni

Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione, Università di Milano-Bicocca

Filastrocche giapponesi

Yuri Shingu (Mezzosoprano), con Rena Igarashii (Soprano) Sugiko Chinen (Pianista)

Yuyake Koyake (Il cielo si illumina con il sole al tramonto)

Furusato (La mia vecchia casa di campagna)

Mushi no Koe (Canto di insetti)

Mura Matsuri (Festa nel villaggio)

Nanatsu no Ko (Una graziosa bambina di sette anni)

19:30- 20:00 Selezione di canzoni giapponesi e italiane

Katsuhiro Nishinari (Tenore), Yuri Shingu (Mezzosoprano), con Rena Igarashii (Soprano), Sugiko Chinen (Pianista)

Canzoni tradizionali giapponesi:

Sakura Sakura Yokocho (Strada dei ciliegi in fiore)

Hana no Machi (Città fiorita)

Kono Michi (Questa strada)

Kojo no Tsuki (Luna sopra al castello in rovina)

Tsubasa (Ali)

Chisana Sora (Piccolo cielo)

Canzoni di Misora Hibari, con arrangiamenti moderni:

Tsugaru no Furusato (Tsugaru, mia città natale)

Ringo Oiwake (Fiori di melo)

Kurumaya san (Un driver Riksha)

Kawa no Nagare no Yoni (La vita è come un flusso del fiume)

Wiki loves Volta – 16 settembre

Wiki loves Volta – 16 settembre

Wiki loves Volta

PASSEGGIATA FOTOGRAFICA SULLE ORME DI ALESSANDRO VOLTA

Domenica 16 settembre, ore 9.30

 

Domenica 16 settembre, nell’ambito del ciclo di passeggiate creative “Sulle orme di Volta 2” promosso da Fondazione Alessandro Volta con l’associazione Sentiero dei Sogni, si terrà “”, passeggiata fotografica che collegherà dodici monumenti voltiani (e non solo) in gara per tutto il mese di settembre per il più grande concorso fotografico mondiale, Wiki Loves Monuments.

Nel 90° del Tempio Voltiano – come già era accaduto lo scorso anno per quello del Faro dedicato all’inventore della pila – si rinnova la collaborazione di Fondazione Alessandro Volta e Sentiero dei Sogni con Wikimedia Italia per far conoscere Volta e la sua città non solo ai comaschi ma anche a tutto il mondo, attraverso le piattaforme Wiki, come l’enciclopedia Wikipedia e l’archivio fotografico Wiki Commons.

La partenza è alle 9.30 dalla diga foranea di Como, con ritrovo al monumento “The Life Electric”, per arrivare in funicolare a Brunate, dove Alessandro Volta trascorse a balia i primi trentasei mesi della sua vita.

Lungo il percorso saranno raccontati i monumenti liberalizzati dai proprietari (a Como The Life Electric, Tempio Voltiano, Monumento alla Resistenza Europea, facciata di Giuseppe Terragni dell’hotel Metropole Suisse, Palazzo Venezia sede dell’Hotel Vista e Hotel Terminus progettato da Federico Frigerio; a Brunate parco Volta, biblioteca, busto di Pencho Slaveikov, mulattiera per San Maurizio, Parco Marenghi e Faro Voltiano), che potranno essere fotografati dai camminanti per partecipare al concorso Wiki Loves Monuments.

La narrazione è affidata a Pietro Berra, intervallato dagli interventi degli esperti di Wikimedia Italia Marta Pigazzini, Dario Crespi e Stefano Dal Bo e di Daniela Manili Pessina, responsabile del Gruppo fotografico Passeggiate Creative. La passeggiata vede anche la partecipazione straordinaria di Valerio Carletto, specializzato in fotografie del territorio comasco dall’alto con l’ausilio di un drone, che al Faro Voltiano realizzerà una foto speciale con tutti i partecipanti.

A Brunate, ai piedi del Faro, verrà inoltre inaugurata per l’occasione una little free library realizzata e donata da Jessica Molinari e Massimo Folcio, che va a completare la Lake Como Poetry Way, percorso di dodici chilometri – tra il Giardino della Valle di Cernobbio e il Faro Voltiano – scandito da figure di grandi poeti che hanno cantato il lago di Como e da postazioni per lo scambio di libri. Chi ha piacere, è invitato a portare un libro da “liberare” nella nuova postazione di bookcrossing.

 

La passeggiata Wiki loves Volta è organizzata in collaborazione con Wikimedia Italia, Pro Brunate, Comune di Brunate.

Ci sarà la possibilità di prenotare il pranzo presso i ristoranti di San Maurizio a tariffa convenzionata con la Pro Brunate in occasione della Festa di San Maurizio.

Iscrizione obbligatoria, al costo di € 5,39 che copre l’acquisto del biglietto della Funicolare, su https://wikilovesvolta.eventbrite.it/