Progetta la tua Ticosa

Progetta la tua Ticosa

LA FONDAZIONE ALESSANDRO VOLTA PER LA CITTA’

Un sondaggio popolare per potersi esprimere sulla destinazione che si vorrebbe dare all’area ex Ticosa di Como

https://www.survio.com/survey/d/fondazionevoltaticosa

La Fondazione Alessandro Volta ha messo a punto un questionario per permettere ai singoli cittadini di potersi esprimere liberamente e in modo anonimo su come vorrebbero trasformare l’area ex Ticosa, una vecchia ferita- purtroppo ancora aperta – della città. In una prima fase il sondaggio sarà proposto attraverso organi di stampa, canali social, sito e newsletter della Fondazione Volta. Il questionario si articola in un’espressione di gradimento rispetto a varie soluzioni di destinazioni dell’area, con la possibilità alla fine di esprimere commenti o proprie soluzioni.

“I numerosi progetti relativi all’Area Ticosa – passati, presenti e futuri – rappresentano una aspirazione fondamentale per la città, aspirazione che deve essere necessariamente condivisa a tutti i livelli. – Così dichiara Luca Levrini presidente di Fondazione Alessandro Volta – Ritengo che comprendere i desideri dei comaschi, condividere i sogni relativi al futuro di questa ex area industriale sia di primaria importanza per le riflessioni relative alle future azioni progettuali. Per questo abbiamo pensato di proporre un sondaggio aperto a tutti, per partecipare insieme.

Da chi abita la città potrebbero arrivare idee che maturano dal desiderio di dare una svolta vitale alla città, oppure suggerimenti ispirati dalle emozioni o semplicemente l’ambizione di avere dei servizi concreti. In ogni caso emergerebbero da inevitabili pensieri che ognuno di noi ha maturato, anche semplicemente, passandoci di fianco in macchina e nel vedere un’area strategica della città abbandonata. Non è solo una ex area industriale, è una ferita che porta amarezza e soprattutto imbarazzo nel vedere che uno dei biglietti da visita della nostra città sia ancora deserto ed inoperoso.

Come molti, penso ancora possa essere una grande occasione per la città, una svolta positiva che presto potrà dare slancio alla nostra identità; in passato era un punto di riferimento per molti, imprenditori e lavoratori, in futuro potrà essere un luogo dove la città manifesta in pieno il suo grande potenziale.

L’amministrazione comunale penso potrà avere la sensibilità di ascolto verso chi vive costantemente il territorio, penso che ascolterà il cittadino che con la sensibilità di chi abita potrà dare suggerimenti e proposte importanti.

L’indagine non ha un impianto ed una progettazione che desidera sostituirsi alle scienze demoscopiche e statistiche, tuttavia potrebbe esserne premessa per un suo sviluppo successivo. – Conclude Levrini – Io stesso compilerò il questionario, come molti in esso trasferirò l’ambizione di trasformare l’area della demolita Tintoria Comense in un luogo unico per la città, di rilancio, di servizio, di visione, uno skyline del futuro, un nuovo profilo concreto per il bene della città.”

https://www.survio.com/survey/d/fondazionevoltaticosa

Sulle Orme di Volta – 7 aprile

Sulle Orme di Volta – 7 aprile

Domenica 7 aprile si torna a camminare Sulle Orme di Volta. terzo ciclo annuale di passeggiate che saranno promosse come sempre da Fondazione Alessandro Volta assieme all’associazione Sentiero dei Sogni.

Quando ero all’incirca sui cinque anni, durante una gita dilungatasi al di là dei confini italiani, i miei trascorsero una settimana sulle rive del lago di Como…”
(Mary Shelley, “Frankenstein”, edizione 1831)

Seguendo riferimenti contenuti nel celeberrimo “Frankenstein” e in altre opere della sua autrice, Mary Shelley, compiremo un viaggio a ritroso nel tempo da Alessandro Volta a Plinio il Vecchio, scoprendo sette personaggi e altrettanti luoghi che caratterizzano il tratto cittadino della Lake Como Poetry Way, percorso pedonale di 12 chilometri tra Cernobbio, Como e Brunate, raccontato attraverso 12 autori che lo hanno vissuto, e scandito da little free library.

La passeggiata inaugura il ciclo “Sulle orme di Volta 3” e si inserisce in una giornata interamente dedicata alla conoscenza e alla fruizione della Lake Como Poetry Way. La partecipazione alla passeggiata è gratuita, l’ingresso ai Musei civici (tappa conclusiva) costa 2 euro con sconto comitiva. Verranno raccolti al momento della registrazione prima di mettersi in cammino.

Ritrovo ore 14 a Villa del Grumello.
Per tutti i dettagli ed iscrizioni: https://bit.ly/2TwF8F4 

Nuovo sito Festival della Luce

Nuovo sito Festival della Luce

E’ in fase di costruzione il nuovo sito del Festival della Luce, che giungerà quest’anno alla sesta edizione.

Il nuovo sito sarà www.festivaldellaluce.net e sostituisce www.festivaldellaluce.it, oggetto nostro malgrado di appropriazione indebita da parte di ignoti e i cui contenuti su di esso pubblicati non sono in alcun modo responsabilità della Fondazione Volta né dell’Associazione Città della Luce.

 

 

 

Como debutta all’Unesco

Como debutta all’Unesco

COMO DEBUTTA ALL’UNESCO E CELEBRA A PARIGI  LA CREATIVITA’ E L’ARTE DELLA SETA

È un debutto importante quello di mercoledì 13 febbraio a Parigi. Per la prima volta Como entrerà nella sede mondiale dell’UNESCO e promuoverà un evento che presenterà l’unicità, la creatività e l’arte della seta: “The City of Como and its unique traditional knowledge”.

L’evento “The City of Como and its unique traditional knowledge”, promosso dalla Delegazione Permanente Italia UNESCO a Parigi, dalla Camera di Commercio di Como, dal Comune di Como e dal Comitato Promotore “Como e Seta, rappresentato dall’Associazione Amici di Como, la Fondazione Alessandro Volta, l’Ufficio Italiano Seta e l’International Traditional Knowledge Institute, US Chapter (ITKI US) vede tra gli invitati personalità istituzionali locali, nazionali ed internazionali, tra le quali il Vice Direttore Generale dell’UNESCO Xing Qu (Cina)  e gli Ambasciatori UNESCO presenti a Parigi, e si pone l’obiettivo di comunicare e promuovere la più prestigiosa e riconosciuta delle tradizioni del territorio lariano: la lavorazione serica, con i suoi Knowledge Keepers e i nuovi giovani talenti.

L’evento sarà inoltre occasione per anticipare i diversi progetti sui quali la Città di Como vuole impegnarsi nei prossimi anni ed i relativi programmi legati all’Education, Science e Culture, volti al raggiungimento di alcuni tra obiettivi di sviluppo sostenibile 2030 delle Nazioni Unite (UN SDGs 2030).

Leggi il comunicato stampa completo

Vota il nuovo logo Fondazione

LA FONDAZIONE VOLTA RINNOVA LA SUA IMMAGINE

 Fondazione Volta ha deciso di rinnovare la propria immagine corporate e quindi anche il proprio logo, percorso che proseguirà nei prossimi mesi interessando l’immagine coordinata, cartacea e digitale.
La volontà della nuova Presidenza e del CDA è quella di condividere questo percorso, dando a ciascuno la possibilità di contribuire alla scelta.

“Ogni logo deve raffigurare la sintesi e l’identità di quello che rappresenta. Non è solo un virtuosismo grafico, piuttosto l’estensione figurata del mandato statutario, della missione, della visione, in questo caso di Fondazione Volta. Non è cosa semplice progettarlo e deciderlo. Per questo motivo il CDA di Fondazione Volta vuole condividere tale scelta. Il logo dovrebbe rimandare alla figura di Alessandro Volta, alla sua Pila, alla “V” di Volt come potenziale elettrico, all’energia ed alla cultura scientifica …” commenta Luca Levrini, Presidente di Fondazione Volta.

Sul sito www.fondazionevolta.ilbiancospino.info è online il sondaggio.

Chiunque, previa registrazione, può esprimere la propria preferenza.

Si può votare sino alle ore 12 di lunedì 18 febbraio, e ogni utente potrà esprimere la propria scelta per una sola volta.
Al termine del contest, il logo che avrà ricevuto più preferenze sarà sottoposto al CDA per la decisione finale.

Como si illumina di rosa

Como si illumina di rosa

A Como sta per accendersi l’iniziativa l’Italia in Rosa che accomuna le località sedi di tappa del Giro d’Italia: a 102 giorni dall’inizio della 102^ edizione della corsa, ogni città illuminerà di rosa un monumento rappresentativo del proprio territorio.

A Como è stato scelto il Tempio Voltiano, emblema della città di Alessandro Volta.
Martedì 29 gennaio dal tramonto sarà illuminato grazie alla collaborazione tra il Comune e la Fondazione Volta.
Non sarà la sola iniziativa che riguarda la nostra città mentre si prepara a ospitare la tappa della competizione ciclistica nel suo passaggio sul lago più bello del mondo.
Sempre grazie alla collaborazione con la Fondazione Volta, dal Tempio Voltiano partiranno due fasci di luce rosa a formare una V nel primo bacino, diretti uno verso Villa Olmo e uno verso Villa Geno.

A Camerlata la Fontana
 opera di Cattaneo e Radice si illuminerà di rosa grazie al Consorzio Como Turistica.

Immagine

Concessione Patrocinio 2019

Concessione Patrocinio 2019

FAV-logo-v - jpeg

Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Alessandro Volta ha aggiornato i criteri e le tempistiche per la presentazione di richieste per la concessione dei patrocini gratuiti e onerosi ad iniziative e manifestazioni di particolare valore culturale e scientifico promosse da soggetti pubblici e privati, che rientrino nell’ambito degli interessi della Fondazione per come individuati dallo Statuto della stessa.

I Criteri generali di assegnazione del patrocinio sono indicati nel documento CRITERI PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO

La Luce di Volta illumina la Seta

La Luce di Volta illumina la Seta

Immagine coord

 

A Como, La Luce di Volta illumina la Seta

La magia della seta

porta a Como l’Unesco 

 

Il 7 e l’8 dicembre, Como celebra la seta, i suoi artigiani e l’eccellenza del suo design, con l’evento “La luce di Volta illumina la seta – l’arte della lavorazione serica: un simbolo di qualità, prestigio e raffinatezza a livello internazionale di Como” cui protagonisti saranno le Città creative dell’UNESCO e le città coinvolte nel progetto UNESCO The Silk Road

Como – Le “Città Creative” dell”Unesco e le città coinvolte nel progetto Unesco “The Silk Road” incontrano l’arte serica di Como, i suoi artigiani e artisti del design. E

Per celebrare la seta di Como, i suoi artigiani e l’eccellenza del suo design, si è tenuta a Como la manifestazione “La luce di Volta illumina la seta – l’arte della lavorazione serica: un simbolo di qualità, prestigio e raffinatezza a livello internazionale di Como”. I protagonisti dell’evento sono state le “Città creative” dell’Unesco e le città coinvolte nel progetto Unesco “The Silk Road”.

Il programma di due giornate, 7 e 8 dicembre, ha previsto un percorso alla scoperta del patrimonio e della tradizione serica comasca: incontri con Knowledge Keepers del territorio, visite in luoghi in cui la tradizione serica si è sviluppata ed in cui questa si racconta. In particolare, sono state visitate un’azienda tessile del territorio, la Fondazione Ratti e il Museo di Villa Bernasconi, mentre un approfondimento speciale è previsto al Museo della Seta.

Il momento più significativo dell’evento è stato il simposio che si terrà a Villa del Grumello, sabato 8 dicembre, dalle 9 alle 11, dal titolo “La luce di Volta illumina la seta – l’arte della lavorazione serica: un simbolo di qualità, prestigio e raffinatezza a livello internazionale di Como” che ha trattato i temi principali della seta comasca. Como può vantare un network di realtà autorevoli e prestigiose che rendono la città un sistema speciale e unico a livello internazionale per la seta.

 

Leggi il comunicato stampa completo

IMG_7129-min

IMG_7130-minJHSC1569 EKLP8920